Skip links

Combattere la cellulite al mare

Le vacanze sono il momento perfetto per riposarsi e divertirsi, ma chi va al mare può sfruttare anche un ulteriore vantaggio: combattere la cellulite! 

La cellulite è dovuta a varie alterazioni dell’organismo tra cui  il sovrappeso e l’obesità che causano l’aumento dei grassi di deposito dovuti  a una dieta sbilanciata e troppo ricca. La causa principale dello svilupparsi della cellulite sono gli estrogeni, ormoni femminili che hanno la caratteristica di trattenere i liquidi. Ciò comporta che le cellule adipose sotto-cutanee si gonfino fino a rompersi. La rottura delle cellule causa la fuoriuscita dei trigliceridi, che si espandono fra le cellule creando problemi alla micro circolazione e rigonfiamenti che creano la nostra odiata “buccia d’arancia”!

Fondamentale per contrastare la cellulite è tenere uno stile di vita attivo, praticare sport e seguire un’alimentazione corretta e bilanciata. Ovviamente da non dimenticare: bere tanta acqua.

Oltre a queste best pratices da seguire per tutto l’anno in vacanza abbiamo validi strumenti per contrastare la nostra acerrima nemica: l’acqua di mare, il sole, la sabbia, il pesce fresco e la possibilità di intraprendere molteplici attività motorie divertenti.

Acqua Marina

L’acqua marina presenta 92 sostanze differenti. Tutti i sali minerali e gli oligo-elementi in essa contenuti sono un toccasana per la nostra pelle: contrastano la cellulite e rendono la pelle più morbida, tonica e uniforme. Il merito principale dell’azione di contrasto agli inestetismi della cellulite va al sodio.  Il sodio disciolto in acqua favorisce il drenaggio e lo smaltimento di scorie e liquidi in eccesso grazie al processo di osmosi. Le cellule del nostro corpo si alimentano attraverso una membrana semipermeabile che le ricopre e grazie alla quale filtrano le sostanze necessarie ed espellono le tossine. I liquidi corporei si trasferiscono da una cellula all’altra, proprio come il liquido si sposta da una cellula con una minore concentrazione salina verso quelle con una maggior concentrazione. Quindi vi è un’eliminazione dei liquidi in eccesso dalle nostre cellule.

L’attività motoria in mare e i minerali in essa disciolti concorrono al miglioramento della cellulite. Infatti, gli esercizi eseguiti in acqua marina producono un micro-massaggio in superficie che favorisce la micro-circolazione periferica, ovvero uno dei fattori che provocano la cellulite quando insufficiente. Inoltre stimola il funzionamento del sistema linfatico, importantissimo per la salute in generale dato che i suoi processi portano all’eliminazione dei rifiuti cellulari.

Sole

La luce del sole è fondamentale per la nostra salute.  Essa ci permette di sintetizzare la vitamina D che trasformiamo in un ormone, il calcitriolo. La vitamina D aiuta il sistema immunitario a combattere le infezioni e agisce favorendo:

  • la funzione muscolare
  • la funzione cardiovascolare
  • la funzione respiratoria
  • lo sviluppo del cervello.

Inoltre il sole ci permette di avere la pelle più luminosa e l’abbronzatura ci dona un tocco di bellezza in più.

Non dobbiamo però mai dimenticarci che prima di esporci al sole dobbiamo sempre utilizzare la protezione solare giusta per il nostro fototipo ed evitare di stare alla luce diretta del sole nelle ore più calde.

Il sole scalda il nostro corpo; lo sbalzo termico con l’acqua di mare più fredda favorisce la circolazione periferica, che aiuta a combattere la cellulite.

Iodio

Lo iodio è un minerale molto importante per l’attuarsi di diverse funzionalità dell’organismo. In particolare favorisce il buon funzionamento della tiroide Lo iodio infatti è necessario per la produzione degli ormoni che regolano il metabolismo, riducendo la formazione dei ristagni adiposi che provocano la cellulite. Lo iodio presente nell’aria di mare, al contrario di quanto si pensi, è ininfluente per le sue basse concentrazioni. E allora? Dobbiamo assumere lo iodio tramite l’alimentazione:  frutti di mare, crostacei, molluschi e pescisono i cibi in cui è maggiormente presente, ma possiamo trovarlo anche nei vegetali e nel latte e derivati.

Lo iodio si utilizza anche in trattamenti topici come i fanghi, utili per combattere la ritenzione idrica.

Sabbia

Le sabbiature potrebbero sembrare una pratica un po’ demodé, ma si rivelano molto utili per due motivi principali:

  1. La sabbia a contatto diretto con la nostra pelle effettua una sorta di scrub naturale sulla nostra pelle, eliminando parte delle cellule morte e favorendo il ricambio cellulare.
  2. Il calore della sabbia sul corpo attiva la vasodilatazione che favorisce il micro-circolo.

Attività in acqua

Le ore più indicate per svolgere attività fisica al mare sono quelle mattutine, dalle 7 alle 10, dato che l’acqua non si è ancora riscaldata e il sole non è ancora troppo forte.

Che esercizi fare? Basterà semplicemente immergersi nell’acqua fino all’ombelico e camminare a intensità moderata, spingendo le gambe in avanti con le ginocchia in alto. La camminata deve avere una durata di almeno 40 minuti continuativi, con piccole pause di qualche minuto, fino anche a due ore di esercizio.

Alimentazione

Un’alimentazione corretta è ovviamente la condizione di base per un benessere psico-fisico totale. Infatti stare bene con il nostro corpo ci permette di affrontare la vita in maniera positiva ed energica.

Durante le vacanze al mare l’ideale sarebbe mangiare pesce fresco tutti i giorni, alternandone le tipologie. Soprattutto consumate pesce azzurro come sardine, alici, sgombri che contengono maggiori quantità di iodio oltre ai grassi omega3 e alle proteine ad alto valore biologico indispensabili per la formazione del collagene, la principale proteina del tessuto connettivo.

A colazione consumate cereali o pane integrali, muesli, fiocchi di avena e sempre una porzione di latte o yogurt magro.

A pranzo e cena scegliete preferibilmente di mangiare pasta, pane e riso integrali, accompagnati da 2 porzioni di verdura, variando sempre i colori degli ortaggi.

Inoltre dovreste consumare i legumi 2/3 volte a settimana, ricchi in potassio e proteine vegetali.

Come durante tutto il resto dell’anno dovreste consumare 3 porzioni di frutta al giorno.  La frutta è ricca di antiossidanti, come i flavonoidi e la vitamina C, che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, limitando la fuoriuscita dei liquidi che causano la ritenzione idrica. in questo periodo la frutta è variegata e ricca di vitamina C e potassio: kiwi, fragole, lamponi, more, ciliegie, banane, melone estivo, albicocche, cocomero, fichi. Avete l’imbarazzo della scelta!

Ultimo consiglio, ma il più importante per la ritenzione idrica: bevete tanta acqua povera di sodio!I nostri consigli sono fondamentali per fare una vera vacanza anti-cellulite! Ma purtroppo agosto è ancora lontano…

Ma puoi iniziare a preparati affidandoti alle mani delle nostre Lorena e Antonella con la nostra offerta:

5 Fanghi con Massaggio Anti-Cellulite + 2 in Omaggio € 250

Return to top of page